Translate

giovedì 22 agosto 2013

Gnocchi alla sorrentina

Oggi è giovedì, e come vuole la tradizione si mangiano gnocchi, mi sono chiesta il perchè di questo detto, come anche il motivo che spinge i cristiani a mangiare pesce il venerdì.
Mi sono allora messa a fare qualche ricerca sul web ed ho scoperto che queste due tradizioni sono legate tra di loro, infatti per i cristiani il venerdi era il giorno della penitenza, giorno in cui si mangiava un piatto “magro” per questo si usava il pesce, ci si preparava allora al venerdi mangiando il giorno prima un piatto piuttosto ricco ( per quell’epoca!). Il sabato poi, l’usanza era quella di macellare manzi e vitelli prima della domenica e, mentre al padrone venivano riservate i tagli migliori della carne, i contadini si dovevano accontentare dei pezzi considerati meno pregiati, quindi le frattaglia dello stomaco, la trippa.

Tolta questa piccola curiosità, passiamo alla ricetta, per fare velocemente e facilmente (appunto come il titolo del mio blog vuole sottolineare) gli gnocchi li ho comprati già fatti.






Ingredienti per 4 persone:


  • 500 gr di gnocchi
  • 700 cl di salsa di pomodoro fatta in casa
  • 2 mozzarelle
  • 1 spicchio d'aglio
  • qualche foglia di basilico
  • parmigiano grattugiato
Fare imbiondire uno spicchio d'aglio con un po' d'olio d'oliva, aggiungere la salsa di pomodoro e far insaporire per qualche minuto, nel frattempo cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata, seguite il tempo di cottura riportato sulla confezione, di solito appena vengono a galla sono pronti.

Scolate gli gnocchi e disponetela su una teglia, oppure su delle pirofile monoporzione di terracotta (come ho fatto io), tagliate la mozzarella e disponetela nel mezzo degli gnocchi, dopodicchè innaffiateli di salsa e aggiungete il basilico in foglie, completate col formaggio grattuggiato in superficie ed infornate.

Forno a 220° per c.ca 30 minuti